martedì 10 aprile 2012

i rimborsi ai partiti più salati del mondo


Stasera Feltri per Rmc sosteneva, con la sua voce pacata e spezzata, che l'Italia è il paese con i rimborsi elettorali più salati d' Europa, ci ho creduto, sulla fiducia e vi lascio con questa scheda di Panorama e per chi non avesse voglia di leggerla vi lascio solo lo stralcio iniziale:

Con 289 milioni di euro incassati nel 2010 grazie ai rimborsi elettorali i partiti politici italiani sono (di gran lunga) i più pagati d’Europa. Non solo: mentre negli altri Paesi europei, i bilanci dei partiti devono essere convalidati dalla Corte dei Conti, in Italia sono i partiti stessi a certificare i loro bilanci, al di fuori di qualsiasi verifica di legge. Come è emerso dai casi Lusi e Belsito, senza nessuna garanzia di imparzialità. Nella più totale segretezza. Senza tetti massimi. E con un’enorme perequazione tra spese sostenute e rimborsi effettivamente percepiti. L’opacità dei conti dei partiti, di cui discettano da giorni i quotidiani, è figlia di questo sistema.

Cosa ci serve ancora per mandarli tutti a casa?
Cosa dobbiamo fare?
Smettere di votarli?
Io non voglio che i miei soldi alimentino nessun partito, perché nessun partito merita il nostro denaro, e non ci vengano a parlare di controlli, ma che controlli? Fatti da chi?
Dobbiamo svegliarci.
Sapete quante cose si possono fare con 289 milioni di euro?

Mandiamoli tutti a lavorare ... politici ... brava gente.


2 commenti:

Nadia ha detto...

brava gente..... ma chi? Manco quelli del nuovo governo mi piacciono!.... A me chiedono il sangue ma i loro sprechi non si fermano.... Mi sembra che stiamo sempre più scivolando in mano alle banche che per i "poveretti" non hanno nè stima nè rispetto......

Nadia

massimo fagnoni ha detto...

una deriva molto pericolosa, ma io non ho ricette al momento, solo un'insensata spranza nelle risorse degli italiani