lunedì 8 aprile 2013

Renzi ad amici



Chissà se sono stato tanto giovane anch'io, giovane come quel ragazzo toscano che vedete in fotografia?
Può darsi, ma forse ero diverso, avevo altre priorità, lui ha 38 anni, tre figli e fa il sindaco a Firenze, sta dicendo in giro che o si torna a votare o si fa un governissimo, ma magari ho sentito male, ma non ci sarebbe niente di male per un ex democristiano, perché non dimentichiamolo lui viene dal Partito Popolare italiano o no?
Adesso morde il freno, si capisce che non gli va giù di avere perso le primarie mentre molti dicono che se vinceva lui adesso il PD governerebbe.
La politica non è poi tanto difficile da interpretare ormai, è solo melmosa e per questo motivo ci si perde per strada come nel labirinto di shining rischiando di rimanerci secchi e magari congelati.

E Renzi doveva andare dalla De Filippi, perché? Ma ascoltatelo voi, che io non c'ho voglia, io mi fido, mi è bastato un secondo di Blob, dove ad una folla plaudente tanto festosa quanto inconsistente, lui ha detto che i politici non devono togliere i sogni ai giovani italiani.
Ma di che sogni stiamo cianciando?
Qui c'è gente che non dorme la notte cercando di capire come pagare le proprie personali gabelle, oggi hanno assaltato due furgoni blindati sull'autostrada con i kalashnikov e quelli che l'hanno fatto non sognano, fanno sul serio e andrà sempre peggio.
Renzi è andato in tv per realizzare il suo sogno, personale, unico, inequivocabile, è andato a casa di Silvio, ancora una volta a chiedere credito, ma mi sa che farà fatica anche lui a realizzare i suoi sogni, perché qui o si esce insieme dalla palude o si sprofonda tutti quanti.

2 commenti:

nadia ha detto...

NOn sopporto la De Filippi e le reti Mediaset in genere.
Non guardo Amici e sono rimasta scioccata quando ai primi di febbraio ho imparato che anche il Prof. Vecchioni (di cui io sono una fan), avrebbe tenuto lezioni ai ragazzi di Amici.
Digerito questo, la presenza di Renzi non mi meraviglia più di tanto. L'importante è apparire!
Però che tristezza!

Massimo Fagnoni ha detto...

sì l'ho visto anch'io Vecchioni e la vecchiaia mi spaventa a volte. Però La sua presenza ha un senso, lui è un cantautore, uno della vecchia scuola e un insegnante, due cose che ad amici ci stanno bene. Comunque non ce l'ho con Renzi, non ce l'ho con nessuno, però ogni tanto vorrei andare in Svizzera fra cioccolata e orologi di plastica