mercoledì 12 settembre 2012

cieli di Sicilia




Ho aspettato tutta l'estate, ho  razionalizzato  meglio di Monti, ho promesso più di Passera, ho pianto più della Fornero e imprecato più di Grillo e di tutti i grillini, specialmente quando ho scoperto che il mio biglietto aereo era carta straccia, ho lavorato nel caldo umido e soffocante di una Bologna a metà strada fra la via Emilia e il West, ho presenziato a presentazioni disertate e ad altre entusiasmanti, ho iniziato un nuovo romanzo e forse in Sicilia continuerò a scriverne, carta e penna, alcune scene.
Ho letto libri belli e altri noiosi e adesso saluto l'allegra compagnia e vado via.
Porto con me il caldo soffocante di un'estate bolognese e una idea di mare come quella che vedete nella fotografia.
Lascio il blog in eredità al mio unico coautore, l'amico Pier, che se vorrà potrà fare incursioni almeno fino alla fine di settembre.
Un saluto all'amica Nadia e ai miei misteriosi e sporadici frequentatori.
Buon inizio scolastico a tutti i giovani virgulti.
Che bello, io la scuola l'ho finita da un pezzo e solo questo pensiero sa di vacanza, una di quelle senza fine.

2 commenti:

Nadia ha detto...

Buone vacanze a te e Cinzia con l'augurio di ritrovarti in ottobre un po' più ottimista....

pier ha detto...

L'idea di mare in "bianco/nero" non che poteva nascere da una mente "distorta" di uno che scrive noir.
Buona vacanza e Buon riposo.