lunedì 14 maggio 2012

la presentazione a Bentivoglio


Ecco un'immagine della prima presentazione di Cielo d'agosto a Bentivoglio, presso il centro Teze, sede dell'Associazione culturale Il Temporale.
Molta gente, la solita impeccabile regia di Daniele Zaniboni, con il presidente Roberto Lucia al mixer, le belle immagini nello schermo dietro di noi elaborate da Daniele e due attori per leggere alcuni brani del romanzo:
Marco Piovella e Maurizio Grondona.

Ormai è una tradizione, una festa, un' occasione per stare insieme e il rinfresco successivo è forse il momento che tutti attendono speranzosi.

Le presentazioni successive come quella alla Feltrinelli di giovedì prossimo hanno uno stile sicuramente diverso, meno ludico.
A volte mi chiedo se la presentazione  è ancora la forma migliore per conoscere un nuovo romanzo, o se nel futuro fra la rete e internet e gli eBook le cose cambieranno.

in fin dei conti la comunicazione verbale, viso a viso, è talmente rarefatta, la gente a fatica  esce dal guscio per andare nei luoghi della cultura, l'altra sera era sicuramente attirata dal rinfresco successivo, soprattuto chi c'era già stato.

Ricette nuove per promuovere le opere del proprio ingegno?
Si accettano consigli.
Intanto vi invito alla presentazione di giovedì 17 maggio ore 21 presso la Feltrinelli di via dei Mille 12 a Bologna, disarmati se possibile.

4 commenti:

Nadia ha detto...

Il passaparola è sempre il sistema migliore.
Poi.... io vengo a conoscenza delle novità da Wuz.it, un sito in cui appaiono i libri di prossima uscita suddivisi per genere. Purtroppo non sempre oltre a Editore, titolo, autore e data di uscita, c'è anche la trama, che è essenziale per capire se il libro può o meno interessarti. Belve di città l'ho conosciuto così. La trama mi ha intrigato e quando è uscito l'ho comprato. facebook e twister possono essere utilizzati come mezzo di diffusione e conoscenza in rete, ma penso che sia più per un pubblico giovane.
La libreria dove si fa la presentazione dovrebbe pubblicizzare maggiormente l'evento, ma ribadisco.... il passaparola è sicuramente il sistema migliore.

Daniel_Corto ha detto...

Ciao Massimo,
la presentazione può essere uno strumento per dare un'invito e la rete può portare il messaggio dove ci sono ostacoli e-o resistenze allo spostarsi (esporsi).
Non mi scandalizzo più di tanto se c'è chi è attirato dal rinfresco, è comunque presente e sta al "resto" coinvolgerlo, emozionarlo .....o no!

massimo fagnoni ha detto...

non mi scandalizzo neanch'io, alla fine la festa dell'Unità da noi continua ad essere una realtà importante soprattutto per il cibo che offre.
Comunque io cerco di utilizzare tutte le strade per arrivare alla gente, credo che sia il minimo per ricambiare un editore che ha investito su di te e anche per chi ha apprezzato i miei lavori precedenti. ci vuole costanza e mai arrendersi, poi magari un giorno i risultati arrivano

massimo fagnoni ha detto...

il passaparola, secondo me funziona più di ogni cosa, so che posso contare sul tuo e quindi grazie